20081027

La not dal squassaden


Riferendosi a una persona non molto sveglia di mente, si usa dire che è nato "la notte degli squassadini" (la nòt dal squassadén).
Gli "squassadini" sarebbero delle brevi e violente pioggie. L'unica spiegazione che si può dare all'origine del detto è che, secondo tradizione, i bambini nascono sotto i cavoli: perciò una notte di "squassadini", oltre a rovinare i raccolti, arreca danni anche ai neonati, i quali nascono "difettati".
"A'n son mea né la nòt dal squassadén!"
(Non son mica scemo!)

2 commenti:

suburbia ha detto...

Da noi si dice
An sun menga neè la not ed San Videl
[Modena]
(Non sono mica nato la notte di San Vitello)
Il significato e' analogo, piu' propriamente uno sprovveduro, un ingenuone.
Da cosa derivi o che significhi pero' lo ignoro

gaz ha detto...

Troppo bello il vostro dialetto... Mi fà allegria!
Provo ad immaginarmi la pronuncia di "A'n son mea né la nòt dal squassadén!" Bello

Squssadén in veneto = Scravasson

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom