20081011

scarpia


scarpía (s.f.) | ragnatela

13 commenti:

Silvano Bottaro ha detto...

Dalle mie parti invece scarpìa non è ragnatela/rete ma, un "filamento" materializzato di polvere vecchia/stantia.
Comunque come "freschin" è di difficile traduzione.

em ha detto...

mi permetto di dissentire. "scarpía" è "ragnatela". quello che dici tu, il laniccio che si forma sotto letti e divani per dire, si chiama (pluralia tantum) gati, vale a dire "gatti"... termine evocativo...

Silvano Bottaro ha detto...

Allora concordo sui "gati" che "vivono" sotto i letti o comunque a terra, ma quelli che penzolano dal soffitto si chiamano "scarpie" e no "gati volanti" :-)

Referendum?

em ha detto...

dissertazione sulla polvere appesa dove si postula che: la polvere che sembra pendere dal soffitto essendo polvere non ha possibilità di penzolare se non carpita da ragnatele...

Silvano Bottaro ha detto...

Pur avvalorando lo studio
descritto nel commento precedente,
ad un referendum effettuato
oggi pomeriggio (quello sul nodo
Alfano può attendere), il risultato
non sorprendente è stato che,
la tesi per cui “scarpie” sia
da attribuirsi a delle “ragnatele”
è stata bocciata, ed ha valso
quella per cui “scarpie”
altro non sono che dei
parenti stretti dei “gati”.
Concludo affermando quanto segue:
se da un lato puramente
scientifico, scarpia è uguale a ragnatela, nell’usabilità
quotidiana del termine,
almeno qui nel veneziano,
per scarpia non si intende ragnatela.

Comunque scarpie o ragnatee
xe mejo cavarle! :-)

cristina ha detto...

"OH SCARPIAAAAAA....DAVANTI A DDDIOOOOOOOO!"
fino ad oggi era l'unico scarpia che conoscessi ;)
buona domenica emme!

Anonimo ha detto...

dalle mie parti "scarpie" e "ragnatee" pari sono, con la differenza che le scarpie sono ragnatele cariche di polvere... roba da far sparire comunque!

suburbia ha detto...

Tlareda [modenese]. non si distingue se bella o carica di pulviscolo
ciao

Anonimo ha detto...

dice che: Ragnatela e Scarpia sono le facce della stessa medaglia.
Ragnatela è poesia, scarpia no, ragnatela è perfetta, scarpia no, ragnatela porta guadagno, scarpia no, la scarpia si leva, la ragnatela no, ragnatela è la causa, scarpia è l'effetto.
La ragnatela e la scarpia sono la stessa cosa.

Anonimo ha detto...

Se posso intromettermi.
Scarpia viene pure usato per indicare quei resti di materiale biancastro che al mattino si trovano attorno agli occhi.
Il termine ragnatela viene reso in veneto con tre diverse accezioni:
scarpia; tarajna; ragnate£a.
Laddove scarpia e tarajna sono veneto puro mentre ragnate£a è il calco venetizzato dall'italiano che oggi si usa molto secondo l'uso per cui si dice: goto, piron, sculiero e corte£o ma si ha anche il calco in uso dal venetizzare l'italiano in: bicere, forketa, cuciaro, colte£o.

Unknown ha detto...

La roba che se forma intorno ai oci se cima sgarbeini!

Smaralda ha detto...

Credo che "scarpìe", derivato da "carpire" significhi precisamente "ragnatela" e niente altro. La "polverosità" è sicuramente un attributo successivo, e non universalmente usato, tanto più che una ragnatela polverosa difficilmente riesce a "carpire" qualche preda.
E' vero che questo termine è usato per indicare anche le cispe degli occhi, come è pure usato, con lo stesso significato,"sgarbeìni" o, più semplicemente,"sporchessi dei oci"

Unknown ha detto...

Bellissima se ciama sgarbee

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom