20140409

Chècu Dü


Chècu Dü: persona dai gusti antiquati; 
l'è an vastì dal Chècu Dü: è un indumento decisamente 'fuori moda; 
ténp d'Chècu Dü: vecchi tempi, bei tempi andati (dal soprannome 'dialettale' dell'Imperatore Francesco II d'Austria).

6 commenti:

Caigo ha detto...

Nella mia zona lo chiameremmo Cesco.
Dü sta per due? (secondo)

Michele ha detto...

è vero, anche qui si dice anche 'Cescu' per diminutivo Francesco, ma anche Chècu..il soprannome di Francesco Moser era anche 'Chècu' mi sembra,...esatto Caigo, dü =due (per 'secondo')

@enio ha detto...

da noi è in uso dire al riguardo: la cosa vicchia a casa de li pazze more!

Michele ha detto...

in Teatino intendi?,..guardavo ora il tuo blog, anche una zia di mia nonna faceva già il risotto con le ortiche, in effetti è molto buono

Anonimo ha detto...

grazie ai Visconti che hanno introdotto la coltura del riso in Italia una 'decina' d'anni fa:)

Michele ha detto...

cmq anch'io sto studiandomi vecchi proverbi o detti 'dialettali' e sono grandiosi, ad es. : 'vardat dal cavàl cul restìn e dal vilàn ka sò'l Latìn' (=diffida del cavallo recalcitrante e del villico che parla Latino' (,...questo stesso c'è anche in una filastrocca Veneta: 'Vardarse dai gati,
dale done che porta mostaci,
dai cavai che patise el morbin,
dai omeni che parla latin,'

Posta un commento

È preferibile non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom