20090912

zanzega


Zanzèga, detta anche gazèga o vanzèga. Cena offerta ai muratori al termine della costruzione di una casa, o meglio, al termine della realizzazione del tetto. Tradizionalmente i muratori segnalano la fine dei lavori (e la richiesta della zanzèga) con la posa di una bandiera o di una frasca sul tetto.

4 commenti:

gaz ha detto...

Fare festa, baldoria!
Anzi si potrebbe fare una bella "zanzèga" (o zonzèga) qui in Dialetticon... :D

em ha detto...

mi è sempre piaciuta molto l'idea di vanzèga (io lo dico così)...

Michele ha detto...

in mantovano è ganzaiga,...trentino ganzega,...ho letto che il 'ganz' è d'origine 'deutsch',...gaenze in tedesco = completely, fully,.....significa che alla 'ganzaiga' partecipavano tutti (fully) i lavoranti che avevano 'contribuito' ai lavori

zur Gänze = completely, fully, in its entirety

ad writer ha detto...

mi piace moltissimo questa cosa

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom