20090907

mappa dei dialetti italiani

5 commenti:

riccardo uccheddu ha detto...

La lingua italiana è quella che permette anche a chi disprezza i meridionali e non conosce nemmeno la propria storia, di veicolare e continuare a spacciare come "verità di fede" il proprio razzismo.
Esistono decine di dialetti, in Italia, ognuno degno di rispetto.
Ma il dialetto deve essere fattore di unione, non di divisione. E deve condurre alla lingua, non ad un'autentica Babele.

redazione ha detto...

e il blog dialetticon si prefigge - tra le altre cose - di sottrarre all'appannaggio esclusivo di ignoranti e razzisti l'uso dei dialetti italiani (Luigi Meneghello docet!)...
ma parliamo di affari: il tuo cognome tradisce un'origine, quindi una lingua, che nel blog è alquanto assente... interessa una collaborazione?

em ha detto...

EDIT [23/01/2011]: ringrazio alberto pelis per le correzioni apportate alla mappa precedentemente pubblicata.

giancarlo ha detto...

Sono pronto a provare che il dialetto meridionale estremo, in Calabria, inizia a sentirsi solo da Crotone in giù, pertanto le aree della Sila e comunque tutte quelle al di sopra di Crotone, parlano un normale dialetto meridionale.

Anonimo ha detto...

Giancarlo i calabresi si riconoscono a 10 km... cosentini inclusi... è ben diverso dal dialetto lucano o campano!

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom