20100131

mi batte la fianchetta

Quando a qualcuno... gli batte la fianchetta, significa che è oltremodo affamato.
"Hai già spazzolato tutto! Ti batteva la fianchetta, eh?".
Nel tentativo di trovare l'origine di questa locuzione, ne ho scoperto l'esistenza anche in vernacolo foggiano, nella versione "M' bbatte a fianghétt" e il senso della frase viene spiegato nel seguente modo:
"Quando si ha fame, si fa un gesto a battere con la mano il fianco per evidenziare la pancia vuota" .

5 commenti:

filo ha detto...

Anche in Liguria di ponente si usa sia l'espressione che il gesto quando la fame è tanta " a te sbatte int'i fianchi".

Lindalov ha detto...

Mi disorientano i tag: "Toscana" "Versilia". Perché non Puglia e Foggia?
(cazzi miei mai)

Lindalov ha detto...

Però adesso userò questa espressione. Mi piace assai.

cristina ha detto...

Filo, fino a ieri pensavo fosse un modo di dire esclusivamente versiliese, e assai bizzarro...a quanto pare, invece, è discretamente diffuso...:)
Lindalov: la spiegazione dei tag te l'ho già data indirettamente! io sono toscana (versiliese) e pubblico termini ed espressioni in uso nella mia terra. è per puro caso che ho scoperto l'utilizzo di "battere la fianchetta" anche in pugliese, e mi è sembrato interessante segnalarlo... ;)

Anonimo ha detto...

al buraz a modena è il canovaccio che si usa in cucina per asciugare i mpiatti o asciugare altre cose

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom