20090120

Quagliare

4 commenti:

gaz ha detto...

Pierangelo evvai, e la Q è sistemata, adesso ti voglio con la W... :D

Pierangelo ha detto...

Il caglio è una composizione di enzimi utilizzato per la coagulazione del latte. Aggiungere il caglio al latte per ottenere il formaggio si dice in perfetto italiano sia cagliare che quagliare. Dato che quagliando una cosa liquida diventa solida, per effetto della s privativa tutti sappiamo che squagliare significa far diventare liquida una cosa solida.

Più dialettale e tipico della Puglia è l'uso del termine nel linguaggio figurato. Vuol dire: raggiungere un risultato concreto, essere pragmatici e non inconcludenti (scocchiati), e quindi va bene in un sacco di contesti.

La squadra di calcio si presenta tante volte davanti alla porta avversaria ma il centravanti non segna? Non riescono a quagliare.

La ragazza con la quale esci da dieci sere ti dà un sacco di bacetti ma non va oltre? Mari', quand'è che dobbiamo quagliare?

La discussione nell'assemblea è stata animata ma non ne è scaturita una mozione scritta per divergenze insanabili? Abbiamo parlato e parlato, ma non abbiamo quagliato niente.

Nel raccontare un fatto uno la prende alla lontana? Per favore, quaglia (vieni al sodo, non tergiversare)!

Tutto il Barese, ma soprattutto Gioia del Colle ed Andria, è patria del formaggio a pasta filata (la mozzarella di latte di mucca prodotta artigianalmente), che nelle versioni stagionate diventa ottimo caciocavallo (così detto perché viene lasciato ad essiccare "a cavallo" di un supporto orizzontale sospeso). Ben si capisce che danno significherebbe per queste produzioni se per caso il caglio non fosse buono (cioè fosse loffo): si butta il latte senza ottenere il formaggio.

Legato alla produzione casearia è anche il termine usato qui da noi per indicare il protettore delle prostitute. Il magnaccia, lenone, ruffiano si chiama ricottaro. Non so se avete mai assistito alla produzione della ricotta, che galleggia sulla seconda cagliata del siero e viene prelevata con il mestolo forato (la schiumarola). Fare la ricotta è sinonimo di fare la cresta, appropriarsi di una parte di un bene che era invece destinato tutto ad un altro destinatario.

SunOfYork ha detto...

bellissimo anche il significato traslato,
quando ti dicono che sei uno "che non quaglia niente", in pratica, ti stanno dicendo che sei un inconcludente, una persona tutta fumo e niente arrosto :)

sun

formichina ha detto...

si dice anche in Campania comunque! "quagliamo?" = veniamo al dunque?

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom