20090103

ciò

Ciò = ciò

Vocativo, esclamazione e intercalare, usato parlando a persona a cui si dà del tu. E' la seconda persona dell'imperativo del verbo "tore" = prendere, tò piglia, prendi, verbo che anticamente a Venezia si pronunciava al modo friulano: "ciòli", da cui "ciò".

Ciò, dai, 'ndemo via! : andiamo , forza!
Ciò mona : ehi! stupido
Ciò, varda chi che se vede! : tho! sorpresa
Ciò : ehi, richiamo
Eh ciò, gera da vedarla! : è un rafforzativo polemico dell'espressione successiva "bisognava aspettarsela!"
Ciò no! : appoggio alla "negazione per affermare"
-Chi ze che me lo fa far?
-Ciò! : la risposta ciò equivale a "sono d'accordo"

4 commenti:

Caigo ha detto...

Variabile...areo,
Areo! Dove ti và?
Areo! Vien qua!
Areo! cos ti fà!
....ho un collega che "abusa" di questo termine :-)

gaz ha detto...

Nel trevisano usano mettere insieme "areo" e "ciò".
E' proprio un intercalare dei trevisani, ho lavorato a Treviso per un anno e avevo cominciato a dirlo anche io. "Areo ciò ceo" = hei ragazzino

paloz ha detto...

Questo è celebre.

Anonimo ha detto...

in romagna si usa molto il "ciò", con senso vocativo intercalare, equivale più o meno all'espressione "oh beh insomma"

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom