20081226

Fecazze

Focaccia barese
"La focaccia barese si prepara mescolando farina di grano tenero, sale, lievito e acqua. Ne deriva un impasto piuttosto liquido che si versa in una teglia rotonda, si condisce con olio, pomodori freschi, olive e poi si cuoce nel forno a legna. Proprio perché l'impasto è liquido, i pezzi di pomodoro e le olive sprofondano nella pasta, creando e riempendo dei piccoli crateri morbidi che diventano le parti più buone della focaccia. Si mangia calda ma non bollente, avvolta in un pezzo di carta da panificio, uscendo da scuola, al mare, per cena o anche per pranzo (o merenda o anche colazione, ma questa è roba da esperti): veloce, economico e deliziosamente unto.
La focaccia è una delle cose più buone al mondo. Mi trattengo dal dire che è la più buona per mantenere un minimo di prospettiva e per evitare il delirio campanilistico. Ci sono quelle sottili e croccanti, quelle altre e soffici, quelle con l'aggiunta delle patate o del rosmarino e molte altre varianti. Anche se la vera focaccia è quella con pomodori, olive, bordi bruciacchiati e basta. Va accompagnata, possibilmente, da una bella bottiglia di birra molto fredda. Se poi uno ha proprio voglia di un'incursione nell'alta cucina, il piacere supremo è la focaccia calda farcita con fette sottilissime di mortadella. La mortadella tagliata sottile, al contatto con la mollica calda e fragrante, sprigiona un profumo che fa impazzire le ghiandole salivari.
A differenza di molte cose buone, che sono scarse e spesso costose, la focaccia, a Bari, si trova ovunque ci sia un panificio. Cioè ovunque, e tutti se la possono comprare.
La focaccia, a Bari, è una metafora dell'uguaglianza e uno dei pochi simboli (fra questi, degne di nota anche le cozze crude) in cui i baresi riconoscono la loro identità collettiva.
Qualche ora prima, Paolo aveva detto che la cosa che gli mancava di più era il profumo della focaccia."

Gianrico Carofiglio - Né qui né altrove. Una notte a Bari - 2008

Sulla focaccia, approfondimenti qui e qui.

La focaccia ed il pane pugliese hanno fatto chiudere McDonald's ad Altamura, come è raccontato qui: quando una cosa è più buona, non c'è globalizzazione che tenga! A raccontare questo epico evento ci pensa il film Focaccia blues.

Su Facebook, a dimostrazione che si tratta di un vero prodotto cult, ben due gruppi di fans: qui e qui. Oltre al gruppo dei fan del mio panificio preferito: Eredi Violante, in via Addis Abeba 12, alla Madonnella.

E qui trovate l'etimologia della focaccia, che si chiama così perché nel cuore ha il fuoco.


4 commenti:

gaz ha detto...

Adoro questa cosa qui...
Semplicemente!

il Capocomitiva ha detto...

Grazie Pierangelo, come sempre gentilissimo ad aver linkato il mio blog per la tradizionale ricetta della focaccia barese.
Credo che a Bari la focaccia rappresenti un valido segno distintivo, un punto di riferimento della cucina locale ed è necessario che tutti forestieri e non possano assaporarla almeno una volta nella loro vita!!!
W la focaccia, W la cucina pugliese!!!!
Sergio.

XPX ha detto...

Ha un'ottimo aspetto ... peccato il nome ^__^

Pierangelo ha detto...

Pizzichi di storia e tradizione, è il processo alla focaccia

La sfida tra specialità barese e di Altamura, nel corso della serata organizzata al Circolo tennis di Bari, promossa dalla Compagnia della lunga tavola.

Qui il video e qui
le immagini.

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom