20100226

savata

savàta, savàte | ciabatta, ciabatte

[dal turco cabata, a sua volta dal persiano cabat (scarpa di rafia)]

6 commenti:

jazzer ha detto...

ma? http://dialetticon.blogspot.com/2008/09/savatee.html (dai, par 'na volta dame sodisfasion!)

em ha detto...

melius abundare quam deficere... anche per rinforzare un termine non così ampiamente diffuso (savatee), e preservarlo quindi dall'oblio... :D

Caigo ha detto...

Immagino che la scelta delle ciabatte Giapponesi come immagine del post (con tag "Veneto") sia un omaggio alle orde di turisti che visitano Venezia. :)

gaz ha detto...

Scusate, ma qui una bella risata fatta bella di gusto, ci sta bene! hahahahaha

filo ha detto...

Comode,silenziose, flessibili, ergo:nomiche.

Secondo la scuola indiana, cronologicamente anteriore a quella giapponese:
zoccoli che i maestri di yoga trasmettono in eredità ai discepoli designati come loro successori con la variante senza passanti: l'alluce e il secondo dito del piede agganciano un piolo di legno, in pratica ci si può camminare solo trascinando i piedi a passo di formica, così, senza fretta, la mente può dedicarsi ad ammirare la bellezza della natura.
Non so se mi sono spiegata ma è uguale.

novalis ha detto...

Lo sempre detto io che @filo è stato un buon "acquisto" per dialetticon. Fa aumentare il valore delle "azioni". ;)

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom