20100620

porobestia


Pòrobestia,
dopo tuto no ze miga na bestia,
pòrobestia!

traduzione letterale:
povera bestia,
dopo tutto non è una bestia,
povera bestia!


Sarebbe "poveraccio"!

Ricordo mio padre usava molto spesso questa espressione, sia per definire il povero diavolo malcapitato ma anche la "bestia" di turno, per esempio ricordo quella volta che il gatto di casa si divertiva a torturare il piccolo topo catturato e lui:
ma porobestia,
dopo tuto no ze miga na bestia,
porobestia!

2 commenti:

filo ha detto...

In italiano "poveraccio" è un aggettivo alterato dispregiativo rivolto con scarsa simpatia e comprensione verso il malcapitato in questione, mentre il dialettale "porobestia" assume una connotazione di empatia e benevola indulgenza. Insomma,c'è più cuore nella forma dialettale che in quella italiana del termine.

Ciao Gazzettina ;)

gaz ha detto...

Si infatti, Filo, è proprio così, centrato in pieno quello che volevo sottolineare :)
Come sempre, prezioso il tuo contributo!

Ciao :)

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom