20091128

Mille e una pentola

Tjéll (pentola)
Sottogeneri della tjell sono tutti questi sotto

Pignàtt' (pentola alta)

Callàr (casseruola)

Schìf (teglia)



Guantìr (vassoio)


Bichénc/Bicònc (Conca)



Per i recipienti:

- Coc'm (ciotolina)
- Caccavéll (bacinella, recipiente in rame)
- Vazzìj (recipiente in ceramica per servire la pasta)


E adesso tutti in cucina!

5 commenti:

Ross ha detto...

Io ai fornelli mi ci metto pure, basta che poi i piatti li lavi qualcun altro... :p

veronica ha detto...

Ah ti capisco sai? E' la faccenda domestica che odio di più in assoluto!

fausto ha detto...

eh eh eh...mi hai fatto venire in mente il detto: Apr l'ucchj e spann, ca ni è callar che s'arcagn...

ciao.

gaz ha detto...

@Fausto, molto gradita traduzione letterale e non solo :-/
Con la mia perspicacia arrivo solo a Apri gli occhi :))

ciao

fausto ha detto...

hai ragione! mia nonna mi ripeteva questo detto quando raccontavo delle mie avventure sentimentali perchè la traduzione (libera) è: apri gli occhi e garda bene perchè non è una casseruola che puoi cambiare...si riferiva alla ragazza di turno eh eh eh.

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom