20090211

semina

"Uh! Le semìne! Se attacco a mangiàlle 'un finisco più!"

Dicesi semìna (mi raccomando con l'accento tonico sulla 'i'..)il seme di zucca essiccato e salato che si trova in genere ai banchetti delle fiere.

In Versilia si usa anche in un altro modo, ossia per indicare lo 'sbatterci la testa', generalmente in senso amoroso..."ho preso una semìna per lu lì..." vuol perciò dire che si è persa la testa per un qualche ragazzo, e probabilmente ci sbatteremo il naso.."..c'ho preso una semìna CON lu lì.." che ci abbiamo -ahimè- già preso una bella mazzata.

Inoltre, lo diciamo anche per indicare un gran bel volo in terra o urto contro qualcosa!

Quindi se urto violentemente contro uno spigolo perchè sono distratta "mamma mia che semìna nel muro!"...insomma: in Versilia le semìne vanno alla grande!

1 commenti:

cristina ha detto...

Sbaglio o si può anche dire "se un na fai finita, t'ariva una semina!" intesa come manrovescio?

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom