20080919

freschin

Faccio il mio esordio in questo spazio (grazie Em per l'invito) citando una delle tante parole veneziane che credo siano intraducibili...

freschìn
cos'è il freschin?
L'odore dell'uovo o del pesce, magari andato a male?
Quella sottile fragranza della biancheria che stesa ad asciugare prende la pioggia o la nebbia e costringe la brava massaia a rilavare il tutto tra un coro di amene ed ispirate imprecazioni?
Quel delicato olezzo che spesso aleggia nelle calli veneziane, misto di sapone da bucato, cipolle a rosolare, vecchi cassetti e piscio?
Tutto questo ti fa esclamare "che spussa de freschin!" E solo un veneziano sa cosa ha detto, mentre intorno ci saranno facce stranite...

5 commenti:

gaz ha detto...

Benvenuto Jazzer!
Grandi novità oggi... bene bene :)
Bello il tuo post, in particolare quando descrivi l'odore de freschin che si sente nelle strette calli veneziane, dove i palazzi vecchi e alti non lasciano passare l'aria fresca e l'odore di
"sapone da bucato, cipolle a rosolare, vecchi cassetti e piscio"
ti fà camminare veloce ed arrivare presto in campo o in riva dove l'odore cambia e Venezia respira...

Ciao

redazione ha detto...

benvenuto jazzer!
una dritta: per motivi di gestione dei feed, sarebbe consigliabile inserire il termine dialettale proposto nel titolo del post. è interessante poi il concetto di intraducibile... probabilmente diventerà un tag (risposta estesa anche a gaz per i modi di dire...).

jazzer ha detto...

bene signora redazione... eseguo subito

suburbia ha detto...

Per una volta che lo sapevo...

Cecero ha detto...

Freschino a casa mia e' l'odore della cucina dopo che uno ha mangiato le uova e non ha pulito bene.

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom