20121012

Turtairö


turtairö (s.m.) | imbuto da cantina 
(Candu l'üga a l'é maüra se vendegna, u turtairö u serve per travasà u vin.)

9 commenti:

Filo ha detto...

Vorrei aggiungere che in Liguria di Ponente si produce un ottimo vino rosso: il Rossese che si accompagna splendidamente con i piatti tipici di questa stagione a base di funghi, castane, zucche. :)

@Gazzettina, ho visto che il modulo per scrivere i post è cambiato e non ero sicura di aver been posted. Ciao cara :)

Caigo ha detto...

Turtairö indica specificatamente l'imbuto da cantina o il termine vale anche per un imbuto "generico"?

gaz ha detto...

Bravissima @Filo, ormai sei diventata una perfetta smanettona (((-:

Bella questa parola, vero @Caigo? mi piacerebbe sentirla pronunciare (-;

Filo ha detto...

@Caigo, in casa mia il termine veniva usato anche per indicare il comune imbuto per travasare l'olio e altri liquidi. :)
@Gaz, ehhh, frena frena, cara la mia accatiemmeelle :))

pensierini ha detto...

Nella collina parmense, l'imbuto si chiamava "lorètt"

Filo ha detto...

@pensierini: ah, una bella differenza con turtairö !

@enio ha detto...

in Abruzzese noi diciamo "lu Muttille"
a Milano : "il pedriol"

kermitilrospo ha detto...

Tortarol (bassa bresciana)

fiordicactus ha detto...

Imbuto da cantina: "lu sarva vì" (salva vino o versa vino)! :-)
Imbuto di legno, da latte (serviva per passare il latte dai secchi al "bidone" di alluminio: "la petriola" (con assonanze con "ol pedriol" nella bergamasca! ;-)

Ciao, Fior

Posta un commento

per non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom