20110927

Ulàna

Ironicamente il termine indica anche le orecchie a sventola.

La nocciola si chiama anche nisöla (dal latino nuceola, diminutivo di nux, noce). Famoso è il modo di dire contadino "a san Ròch la nisöla la mòla 'l bròch" (a san Rocco, il 16 di agosto, la nocciola lascia il ramo) per ricordare il periodo di maturazione e raccolta dei frutti.

16 commenti:

Adriana ha detto...

Curioso!

Maraptica ha detto...

Mi piacciono tantissimo :)

Isabel ha detto...

amo le nocciole e anche questo blog. mi piacciono queste curiosità linguistiche!

gaz ha detto...

In veneto nosèla dove d'obbligo la esse è SONORA e la elle EVANESCENTE!

:)

gaz ha detto...

qui per ripassare:
esse sonora,
elle evanescente

em ha detto...

oi ross, dove eri sparita?

Caigo ha detto...

@ em: Ovvio (agosto), a raccogliere ulàne!
@ ross: ben ritrovata. ;-)

filo ha detto...

hi Ross
" ninsöra" Liguria di Ponente.
Non mi piacciono tanto, preferisco le castagne, soprattutto quando diventano marron glaçé. Gnam

francesca ha detto...

buone!

Ross ha detto...

@Em: un po' di qua, un po' di là. Sono randagia, ma poi torno sempre dove sto bene. ;)

@Filo: marron glacé, hmmm!

Ciao ragazz*.

AndrSci ha detto...

Che meraviglia, dritto dritto dal latino 'avellana'!
Da noi semplicemente 'nucidda'.

gaz ha detto...

@AndrSci, scusami son curiosa, da noi dove sarebbe?

:)

AndrSci ha detto...

Catania.
Ma il mio idioletto è piuttosto composito: solo la famiglia di mio padre è di Catania, quella di mia madre viene da Villarosa, provincia di Enna - che a sua volta è un borgo di minatori di fondazione recente, i miei nonni erano la prima generazione nata in loco; credo di aver ricostruito che la famiglia di mio nonno fosse di Bagheria, presso Palermo, quella di mia nonna di Petralia, sulle Madonie.
E io?
Iù nenti ci trasu, annascii a Bergamo (provincia, diciamo). :-P

redazione@gaz ha detto...

@AndrSci, molto interessante.

Manca proprio tra i nostri autori uno con un curriculum vitae come il tuo!
Pensaci :)

Michele ha detto...

anche qui (basso mant.) nisöla (o anche ho sentito ninsöla) =nocciola e bròch = ramo

Michele ha detto...

ecco qua: 'bròch":1)cavallo malandato, 2)persona poco scaltra, 3) grossi rami che si dipartono dal tronco, l'insieme dei 'bròch' è detto' gavàsa'',....immagino che quando il mitico Max Bunker inventò l'Ispettore Brok si riferisse alla seconda accezione del termine:)

Posta un commento

È preferibile non commentare da anonimo: nel menù "Commenta come" è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi vuole lascia vuoto il campo "URL".

 
minima template © bowman | indormia custom