20111226

A Nedàl ön pas del gal

A San Tomàs da la bóca al nas, a Nedàl d'ön pas del gal, a la egiéta d'ön'oréta, a Sant'Antóna d'ön'ora bóna, a Sant'Agnésa d'ön'ora distésa.

Proverbio riferito all'allungarsi delle giornate dopo il solstizio d'inverno. Il giorno di San Tommaso (21 dicembre) si sono allungate pochissimo (quanto dista la bocca dal naso), a Natale un po' di più (quanto lo spazio coperto da un passo del gallo), alla Befana (la vecchietta) di un'oretta, il giorno di Sant'Antonio Abate (17 gennaio) di un'ora abbondante, il giorno di Sant'Agnese (21 gennaio) di un'ora lunga.

20111220

'a figlia e don Camillo

" A figlia e don Camillo:
tutt' a vonn, nisciuno s'a piglia."

(La figlia di don Camillo: tutti la vogliono, ma nessuno se la piglia.)

Questo detto è usato per indicare quelle ragazze belle e corteggiate che però non riescono a fidanzarsi. Esistono delle varianti in altre regioni italiane: nel Lazio si parla di "la sora Camilla", in Maremma della "bella di Campiglia".

brosa


Brósa = brina
da "brusare" bruciare, perché la brina "brucia" i raccolti.

"le verze ze bone se le ga ciapà la brósa" le verze sono buone dopo una brinata

20111213

atoea

àtoea, àtola (s.f.) | manico in legno
Tradizionalmente si usava un ramo di salice (ma non solo) che veniva ammorbidito in acqua per potergli dare in seguito la forma desiderata e utilizzarlo come manico per forconi e badili.
Con àtoea si definisce anche il lungo bastone usato come remo per condurre le barche a fondo piatto.

20111212

Futa

Attacco di collera, spavento

20111206

garitolo

garìtolo | 1. garretto; 2. sferza, scudiscio

20111201

ièra


Ièra = ghiaia
(varianti anche in ièrin e gèra)

 
minima template © bowman | indormia custom